SpacePlanet : una truffa pianificata nel dettaglio!

SpacePlanet : una truffa pianificata nel dettaglio!

Anche oggi sono qui a scrivere di una truffa impostata in modo molto arguto online.

Per tutti coloro che hanno dei dubbi in merito a questa vicenda, consiglio caldamente di fare delle ricerche approfondite, in quanto a una prima battuta su Google, non si trova molto se non commenti entusiasti.

Riassumo lo schema della truffa per punti, in modo da renderla chiara:

  • Costruzione di un sito web con tutti i crismi ( WordPress + sistema di ecommerce basato su Woocommerce )
  • Tramite prestanome hanno richiesto migliaia di volantini a un’azienda di Torino, per un ammontare di migliaia di euro, per poi spargerli in tutta Italia. Questo li ha portati a scrivere di essere al’Expo ma in realtà avevano solo delle persone fuori dalla metro a spargere volantini.
  • Hanno comprato e generato diversi account finti sui social, cosi da avere recensioni e opinioni molto positive ed essere ” trustati” per gli utenti: inoltre le foto sono prese da diversi annunci, spezzoni di video, così che un utente faccia fatica con una veloce ricerca a reperire la vera fonte.
  • Una volta arrivati gli ordini e avendo ricevuto il pagamento, danno lo stesso tracking ( che le poste SANNO che è una truffa, me lo hanno confermato a me telefonicamente ).
  • Gli utenti attendono giorni/settimane, per poi vedersi il pacco ritirato a Bari ( partendo da Brindisi ): Un esempio è un tracking che partito da Brindisi ha girato per , Roma, Milano, Peschiera Borromeo, Cinisello Balsamo, Peschiera Borromeo e in fine Bari.

A questo punto avete perso qualsiasi speranza di richiedere la restituzione tramite la banca del bonifico e se avete pagato con la postepay, beh soldi persi sicuro!

Inoltre questo Giovanni Cannone, è già stato condannato per truffa ma non ha scontato neanche un anno in galera. La cosa davvero incredibile è che siamo riusciti ad avere tutti i dati, compresi il numero della carta d’identità, codice fiscale, via di domicilio ma comunque sembra che nessuno, comprese le forze dell’ordine siano ancora intervenute.

La partita iva aperta ad Aprile è stata chiusa a Luglio, ed il sito, continua ad essere online.

Su facebook è stato creato un gruppo con lo scopo iniziale di aiutare chi è stato truffato.

Se volete maggiori informazioni o avete avuto brutte esperienze non esitatemi a contattarmi.

 

 

Condividi questo post

Comments (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *